Banana Bread profumato al cocco

Banana Bread profumato al cocco 2013-01-23 5,0 stelle in base a 1 recensioni.

DSCN1632Quando mi metto in testa di voler provare una ricetta non c’è niente che possa farmi cambiare idea e la curiosità continua a solleticarmi fino a quando non mi metto davanti tutti gli ingredienti e tutta felice inizio a pasticciare. Questa volta è stato davvero difficile sopportare la curiosità perché l’attesa è parte degli ingredienti, ma mi spiegherò meglio.

Innanzitutto vi presento il banana bread! Parliamo di un soffice e deliziosissimo pane, ottimo per la colazione o per il brunch e molto diffuso all’estero (lo trovate in ogni starbucks coffee), somigliante al più classico dei plumcake. In realtà la pasta è molto compatta e, nella sua consistenza, molto più simile a quella del pane.

La sua fragranza conquista prima del suo assaggio e, anche se non si amano particolarmente le banane, lo si troverà squisito. Molti lo preferiscono nella sua semplicità, altri invece vi spalmano sopra nutella o la marmellata preferita, in tutti i casi comunque è sempre buonissimo!

Prima di tornare agli ingredienti, per essere del tutto sinceri e non illudere nessuno sulla semplicità di questa ricetta, confesso che il banana bread mi è riuscito soltanto al secondo tentativo. Come al mio solito, prima di buttarmi in una nuova entusiasmante ricetta faccio sempre le mie ricerchine e non mi accontento mai delle prime cose che trovo… nonostante questo il mio primo tentativo è stato un totale disastro, ma un po’ per indole, perché non mi arrendo mai, e un po’ per tendenza ad imparare direttamente dai miei errori, ho ripreso a fare ricerche sulla ricetta e non sono riuscita a resistere dal rimettermi “subito” alla prova. Appunto. “Subito” proprio non è stato possibile dal momento che l’ingrediente centrale di tutta la ricetta deve essere ad uno stato particolare, e cioè le banane devono essere stramature, dove intendo dire praticamente con la buccia nera! Dunque se stavate per buttare le banane, perché ormai diventate nere, avete trovato la ricetta giusta per consumarle e gustarle nel migliore dei modi, se invece (come me) le comprerete appositamente per realizzare il banana bread, vi toccherà aspettare qualche giorno per poter procedere alla sua preparazione e finalmente poterlo gustare.

Ingredienti:

– 3 uova intere

– 250 grammi di farina 00

– 50 grammi di fecola di patate

– 50 grammi di farina di cocco

– 120 grammi di olio di semi di arachidi o di girasole

– 3 banane molto mature (con la buccia nera!)

– 250 grammi di zucchero di canna

– 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia oppure 1 bustina di vanillina

– 1 bustina di lievito in polvere.

Frullare le banane e tenere da parte. In una ciotola amalgamare e setacciare la farina 00 con la fecola di patate e il lievito. In un’altra ciotola amalgamare con l’aiuto di uno sbattitore elettrico lo zucchero di canna con l’olio di semi. Aggiungere l’estratto naturale di vaniglia (se utilizzate la vanillina aggiungetela al composto di farina) e le uova. Iniziare ad aggiungere il mix di farina, le banane frullate e infine anche la farina di cocco.

Accendere il forno a 180°C e riempire uno stampo da plumcake, che avremo precedentemente imburrato e infarinato per non fare attaccare l’impasto. Infornare per circa 60 minuti (vale la prova stuzzicadenti).

La presenza del cocco è sicuramente una variante del banana bread nel suo gusto originale. Se il cocco non piace si può certamente omettere, ma se piace lo consiglio perchè aggiunge dolcezza alla sua fragranza ma non è troppo “presente” da prevaricarne il sapore. Altre varianti contemplano l’aggiunta di noci o nocciole tritate da incorporare nell’impasto, meglio se precedentemente tostate qualche minuto in padella o in forno.

DSCN1649

 

L’ho provato anche in versione cioccolatosa, aggiungendo 70 grammi di gocce di cioccolato fondente extra… ed ecco il risultato!

banana bread cocco e cioccolato

 

 




     


Articoli simili:



LASCIA UN MESSAGGIO